Aprire un conto Forex

Prima di iniziare ad operare sul mercato delle valute è necessario aprire un proprio conto Forex. Cerchiamo quindi di capire quali siano i principali elementi a cui fare caso e quali sono le operazioni da compiere per aprirlo. Prima di iniziare è bene sottolineare che esistono molti broker che permettono di aprire un conto demo. Questo significa che si potrà iniziare ad operare su un mercato fittizio che rispecchia le reali caratteristiche di quello vero. In questo modo si potrà iniziare ad apprendere i concetti di base e le operazioni standard che si effettuano sul Forex.

Questa opzione è molto importante perché spesso non si inizia ad operare sul mercato e a guadagnare solo per paura di poter sbagliare. Se si utilizza un conto demo si può iniziare a capire come funziona questo mondo e si potrà prepararsi bene prima di investire del denaro vero.

Quando si pensa di essere pronti per il Forex si può iniziare aprendo un conto reale. Occorre però considerare bene quale broker scegliere perché sul mercato sono presenti veramente tante alternative. Inizialmente si potrà optare per un broker italiano se non si ha una grande padronanza della lingua inglese. Questo sarà molto utile. Secondariamente occorre tenere sempre in considerazione il margine che ci viene offerto e lo spread. Di solito il margine oscilla tra l’uno ed il 4% mentre lo spread varia da un minimo di un pips ad un massimo di 4 o 5.

Per operare con saggezza bisogna anche esaminare l’importo minimo richiesto per l’apertura del conto. Infatti anche questo varia da broker a broker e non è sempre stabile. Bisogna sempre ricordarsi di avere a portata di mano tutti i documenti necessari prima di iniziare il processo di registrazione. A questo punto sarà sufficiente seguire scrupolosamente le procedure che si trovano sul sito del broker scelto ed in pochi passi si aprirà il proprio conto Forex.